Turchia - geografia

Kategorie: Nezaradené (celkem: 2976 referátů a seminárek)

Informace o referátu:

  • Přidal/a: anonymous
  • Datum přidání: 12. března 2007
  • Zobrazeno: 1527×

Příbuzná témata



Turchia - geografia

TURCHIA
GEOGRAFIA
Il territorio della Turchia si estende su 814.578 Km quadrati. La parte europea e la parte asiatica sono divise tra di loro dal Bosforo (Istanbul Bogazi), dal Mar di Marmara e dallo Stretto dei Dardanelli (Canakkale Bogazi). L'Anatolia è un altopiano che si innalza progressivamente verso Est, tagliato da profonde valli e da una quindicina di fiumi tra cui il Tigri (Dicle) e l'Eufrate (Firat). Vi si trovano anche numerosi laghi, alcuni dei quali, come il lago di Van, sono grandi quanto dei mari interni. A nord si estende la catena di Montagne del Mar Nero, parallela al mare, che poi lascia il posto a fertili pianure. La Turchia presenta grandi varietà di clima: temperato al Nord, continentale nelle zone interne e mediterraneo lungo il mare Egeo e le coste mediterranee. Le coste della Turchia, bagnate da quattro mari, si estendono per 8.330 Km. STORIA
La Turchia è stata chiamata la "culla della civilta" e viaggiando attraverso questa antica terra i turisti potranno esattamente scoprire il significato di questa frase. La prima città del mondo, la neolitica Catalhoyuk, risale al 6500 a.C. e da allora fino ai nostri giorni la Turchia può vantare una cultura ricca e affascinante che ha segnato profondamente la civiltà moderna. L'eredità delle molte culture fanno della Turchia un paradiso di ricchezza storica e culturale inestimabile. Hattis, Ittiti, Frigi, Urartici, Lici, Lidi, Ioni, Persiani, Macedoni, Romani, Bizantini, Selgiuchidi e Ottomani hanno lasciato dei contributi importanti alla storia della Turchia e gli antichi siti e rovine sparse lungo tutto il paese sono le prove distinte di ogni singola civiltà.
La Turchia possiede anche una affascinante storia recente. Mentre si verificava il declino dell'Impero Ottomano, un giovane soldato chiamato Mustafa Kemal, si affacciava sulla scena politica turca e internazionale. Lasciate le armi, guidò la lotta di liberazione della Turchia dagli invasori stranieri. Mustafa Kemal detto Ataturk (Padre dei Turchi) fondò la Repubblica di Turchia il 29 Ottobre 1923. Egli portò il suo paese verso la pace, la stabilità, lo sviluppo economico e verso la completa modernizzazione della Turchia. Dopo decenni di cambiamenti e sviluppi, la Turchia è ancora orgogliosa di questo successo, adottando il motto di Mustafa Kemal: "Pace in patria, Pace nel mondo". POPOLAZIONE
La Turchia conta 67 milioni di abitanti di cui il 40% vive nelle campagne.

Le città principali sono Istanbul, Ankara (la capitale), Izmir, Adana, Antalya, Bursa. RELIGIONE
La popolazione turca è per il 99% musulmana. La Turchia è uno stato laico, con assoluta libertà di culto per coloro che non sono musulmani. LINGUA
La lingua Turca, appartiene al gruppo uralo-altico ed é affine alle lingue ugro-finniche. Essa utilizza l'alfabeto latino ed è attualmente parlata nel mondo da 200 milioni di persone. TURISMO
Recentemente la Turchia è diventata una delle maggiori destinazioni turistiche in Europa Con il rapido sviluppo delle infrastrutture per il turismo estivo e invernale, un numero sempre maggiore di persone provenienti da tutto il mondo ha la possibilità di godersi la storia e la cultura della Turchia. Il paese ha qualcosa da offrire per ogni turista: nuotare nelle limpide acque turchesi del Mediterraneo e sciare ad Uludag. AGRICOLTURA
Occupa un posto molto importante nell' economia del Paese. Le principali colture sono: il grano, l'orzo, il cotone, il tè, il tabacco, la nocciola e la frutta. Per quanto riguarda l'allevamento, gli ovini costituiscono la voce più importante. La Turchia è peraltro uno dei maggiori produttori di lana in Europa. I principali minerali estratti sono il carbone, il cromo (largamente esportato), il ferro, il rame, la bauxite e lo zolfo. INDUSTRIA
Essa è in pieno sviluppo ed è rivolta soprattutto alla trasformazione dei prodotti agricoli, alla metallurgia, alla tessitura, alla costruzione di automobili e di macchinari agricoli. L'ORGANIZZAZIONE POLITICA
La Turchia è una Repubblica dal 1923. La repubblica turca si basa su un sistema democratico pluralistico e parlamentare, nel quale i diritti umani sono protetti dalla legge e dalla giustizia sociale. La sovranità del popolo si esprime attraverso la Grande Assemblea Nazionale eletta a suffragio universale. Il potere esecutivo è esercitato dal Presidente della Repubblica a dal Consiglio dei Ministri. La Turchia fa parte della NATO e dell'OECD ed è membro associato della Comunità Economica Europea. LA CUCINA TURCA
La cucina turca è molto ricca di pietanze e si distingue per la varietà e la fantasia con le quali vengono preparati i piatti, spesso a base di ingredienti come frutta, verdura, carne e pesce, accompagnati da spezie. I dolci sono molto originali e gustosi.

La colazione turca è particolarmente ricca, composta da: çay (tè), ekmek (pane bianco), beyaz peynir (formaggio fresco - pecorino), tereyagi (burro), zeytin (olive), simit (ciambelle salate con semi di sesamo), bal (miele), reçel (marmellate di frutta), sucuk (salsiccia), pastirma (salame piccante). Il pranzo comincia di solito con una zuppa di verdure e legumi o con della pasta seguita da una sfiziosa e lunga serie di antipasti, tra cui il börek, una sottile sfoglia di pasta ripiena di formaggio o di carne tritata e insalata di melanzane con aglio e yogurt. Tra le pietanze tipiche della cucina turca, troviamo i dolma (foglie di vite ripiene di riso), oppure cetrioli, pomodori e peperoni ripieni, il pilav (riso condito, uva passa e pinoli), il doner kebap (carne di agnello arrostita su uno spiedo verticale), il manti (pasta ripiena di carne macinata, yogurt, aglio e peperoncino), lo sis kebap (spiedini di montone), le çig köfte (polpettine di carne cruda lavorate con grano e peperoncino), la pizza turca, sottile sfoglia di pasta ricoperta di carne d'agnello o formaggio. Tra i dolci tipici troviamo l'asurè (una minestra piuttosto densa e dolce con frutta secca, fagioli e piselli secchi da gustare fredda), i kadayif (vermicelli di pasta con zucchero, noci, mandorle e panna montata), Il muhallebi (purè di riso al latte, budino di farina di riso), i lokum (dolci con fecola, gomma arabica e zucchero) e i più conosciuti baklava ( pasta sfoglia, miele, noci, pistacchi). Tra le bevande più diffuse il caffè turco, il raki, una specie di acquavite e l'ayran, succo di yogurt. ENOLOGIA
L'Anatolia è stato uno dei primi paesi al mondo a produrre il vino. Lo si beveva come un rituale già nel 2000 A.C. Gli imperatori ittiti usavano offrire il vino agli dei per ringraziarli. Alcuni bassorilievi che ritraggono queste scene si possono ammirare nel museo delle civilizzazioni anatoliche. I maggiori centri produttori di vino sono: Ankara, Göreme e Yozgat in Anatolia, Tekirdag, Mürefte, Sarköy, le isole di Marmara e di Avsa, Bozcaada, Izmir, Sirince, Denizli, Güney e Sal nella regione del Mar Egeo. In Anatolia, la regione dei vini per eccellenza, il vino è delizioso e a buon mercato. ACQUISTI
Lo shopping è uno dei grandi piaceri per chi compra in Turchia e la grande varietà dell'artigianato turco fa sì che il turista non riesce a resistere alle tentazioni di acquistare qualcosa. Oltre ai più moderni oggetti si possono trovare gli oggetti dell'artigianato tradizionale provenienti dai villaggi e dalle province. Si possono trovare oggetti per la casa e per la cucina, oltre ad una serie di oggetti decorativi del tradizionale stile turco. Gli oggetti più richiesti dai turisti sono naturalmente i tappeti.

Ma sono interessanti anche gli oggetti in pelle, l'argento, le ceramiche, i vasi di bronzo e di porcellana, l'onice, i ricami e i famosi sali marini turchi. In Turchia la pelle e il cuoio sono molto importanti, così come tutti i tipi di vestiti ed altri oggetti come borse, cinture , scarpe venduti a prezzi sorprendenti. Nei grandi negozi delle principali città, si possono trovare molti capi di abbigliamenti fatti con una pelle e un cuoio molto raffinati.Se cercate qualcosa di più particolare potete comprare un "nargile" oppure comprare un gioco del backgammon e imparare cosi il gioco nazionale turco. L'unica difficoltà che incontrerete nel fare shopping in Turchia sarà quella di scegliere tra centinaia di tentazioni.

Nový příspěvek



Ochrana proti spamu. Kolik je 2x4?